Menu

Questo anello, sia se lo percorri in senso orario che antiorario, è il più bello perchè ti fa vivere (e scoprire) sia la montagna che il mare dell'Isola d'Elba. Non puoi dire di conoscere l'isola se non hai completato questo tour in bicicletta.

Impegno Fisico
Tecnica
Road Book

L’anello inizia e si conclude a Procchio.  Si procede verso l’interno su una strada un po’ trafficata affrontando una breve salita. Dopo la discesa si percorre c’è un tratto di pianura fino al lungo mare di Marina di Campo che si raggiunge immettendosi sulla strada che costeggia l’aviosuperficie e poi sulla ciclabile che porta fino al centro del paese. Usciti da Marina di Campo, si riprende la via della costa e, dopo un tratto pianeggiante si affronta la salita che porta a Colle di Palombaia.

Da qui il percorso diventa più interessante e panoramico con un susseguirsi di saliscendi che portano prima a Cavoli, poi a Seccheto, Fetovaia, Pomonte e Chiessi.

Da qui inizia un tratto in salita abbastanza impegnativo che viene compensato da un panorama mozzafiato. Si prosegue poi, sempre su un percorso ondulato per poi, all’altezza dell’abitato di Patresi, affrontare la lunga salita che porta a Marciana.

Segue un tratto prevalentemente in discesa fino a Poggio da dove inizia la lunga discesa fino a Marciana Marina. Si prosegue poi su un tratto ondulato fino a Procchio. Quest’ultimo tratto è abbastanza trafficato.

Download file: Isola-dElba-Tour-Ovest-senso-orario.gpx
  • Procchio
  • Procchio
  • Marina di Campo
    Cavoli
    Fetovaia
    Pomonte
    Chiessi
    Marciana
    Poggio
    Marciana Marina
Valutazione del percorso

Perchè Procchio ? Il piccolo paese è in una posizione baricentrica rispetto all’isola, facilmente raggiungibile con l’auto da Portoferraio, dove arriva la maggior parte dei traghetti, posto in riva al mare, dotato di buoni servizi. Lo abbiamo scelto come riferimento per impostare i tour nell’isola che, ovviamente, essendo degli anelli, possono iniziare e concludersi in ognuna delle località turistiche lungo il percorso. L’anello Ovest dell’isola è sicuramente quello più spettacolare.

Si può percorrere in senso orario e in senso antiorario. Quello antiorario ti permette di godere di più il panorama stando sul lato del mare. Le strade sono in buono stato ma in alcuni tratti, specialmente nei mesi estivi, sono frequentate dai numerosi turisti in auto e in moto. Il primo tratto da Procchio a Marina di Campo, dopo la breve salita iniziale, è pianeggiante ma abbastanza trafficato perchè è la strada di collegamento tra i due versanti dell’isola. Appena possibile è bene prendere la strada che costeggia l’aviosuperficie che prosegue su una ciclabile (molto frequentata da pedoni) che porta al lungo mare di Marina di Campo.

Il percorso è agevole e porta fino al centro del paese che vale la pena visitare. Usciti da Marina di Campo, dopo un breve tratto pianeggiante non degno di nota, inizia il tratto più interessante del percorso che fa il periplo del promontorio occidentale toccando tutte le località più gettonate dal turismo estivo a cominciare da Cavoli, per incontrare poi Seccheto, Fetovaia, Pomonte, Chiessi, tutte con spiagge attrezzate e molto frequentate. Lungo il percorso, in prossimità di piazzole di sosta, ci sono anche dei sentieri che portano sul mare.

Dopo Chiessi inizia una salita impegnativa che, nel primo tratto, segue la costa con punti panoramici veramente notevoli, per poi allontanarsi da essa, sempre immersi in una natura lussureggiante, quando inizia la salita che porta a Marciana.

La sosta dopo la salita è quasi d’obbligo e marciana offre molti esercizi commerciali dove potersi rilassare prima di affrontare la lunga discesa che porta prima a Poggio e poi a Marciana Marina.

Entrambe le località meritano una breve visita prima di proseguire verso Procchio dove si conclude il tour affrontando il tratto più trafficato ma molto panoramico che costeggia il mare.

Racconto dell’esperienza di viaggio

Conosciamo bene l’isola perchè ogni anno ci passiamo una breve vacanza nel mese di giugno, quando ancora non c’è molto turismo e le temperature sono più miti.

Abbiamo scelto Procchio come luogo di vacanza da dove iniziare e concludere i nostri tour nell’isola perchè si trova in una posizione baricentrica e perchè è ben servito e collegato con gli altri centri.

Il tour dell’anello Ovest è forse quello più bello da fare in bicicletta. Dal punto di vista panoramico è preferibile percorrerlo in senso antiorario, ma lo consigliamo anche in senso orario poichè presenta punti di vista diversi e è meno impegnativo dal punto di vista altimetrico perchè la salita verso Marciana è più pedalabile affrontata da questo verso. Se avete tempo vivetevi questo anello percorrendolo in entrambi i sensi e non ve ne pentirete, anche perchè la seconda volta che ci passerete scoprirete ancora meglio le bellezze incontrate la prima volta.

Il primo tratto da Procchio a Marina di Campo è trafficato ma agevole.

Una breve sosta per un caffè in uno dei numerosi bar presenti nel lungo mare è d’obbligo. Così come l’attraversamento delle vie interne del paese sempre molto vivo in tutte le stagioni.

Il percorso dopo Marina di Campo comincia ad essere interessante. Si apre una vista bellissima sul mare. Si può osservare benissimo la Corsica. Tutto il tragitto è infatti esposto ad ovest verso il tramonto. Ogni poco ti viene voglia di fermarti per osservare la costa e scattare bellissime foto. Interessanti anche gli attraversamenti dei paesi. Vale la pena scendere in basso e magari farsi un bagno in una delle tante spiagge che si incontrano.

Noi abbiamo proseguito perchè abbiamo fatto il giro a fine maggio e l’acqua non era ancora invitante. Dopo una sosta a Pomonte al Baba Yaga Bar selezionato, tra gli altri presenti, per per degustare piatti locali o semplicemente insalate, taglieri e buone birre, abbiamo proseguito per Chiessi e iniziato la salita che ci ha portato a Marciana dove ci siamo fermati nuovamente per un gelato e per godere della bellissima vista sull’altro versante verso Marciana Marina.

La discesa verso Poggio è tranquilla e su un tornante nei pressi di una casa, si incontra fontana di Napoleone (acqua freschissima). Si passa anche vicino alla funivia che porta alla cima del Monte Capanne. Si tratta di una escursione a piedi che vale la pena fare perchè all’arrivo della spettacolare ovovia (aperta), c’è un bar e un ampio terrazzo da dove poter ammirare tutta l’isola.

Da Poggio inizia la lunga discesa che porta a Marciana Marina dove consigliamo di percorrere il lungo mare e di far sosta al Grand Bar La Perla. Una pasticceria gettonata per i suoi cornetti alla crema da degustare seduti insieme ad un buon cappuccino. Poco distante potete trovare la costruzione del Bar Lume, il set cinematografico utilizzato per la fortunata serie televisiva “I delitti del Bar Lume”. Lasciata Marciana Marina si percorre un bel tratto panoramico fino a Procchio che, però, è abbastanza trafficato ed è necessario fare molta attenzione (anche se gli automobilisti sono abituati alla presenza di ciclisti sulle strade dell’isola.

Arrivati a Procchio, oltre alle strutture presenti sulla spiaggia, c’è da sostare nel “Salotto di Procchio”, una strada commerciale coperta dove sono presenti tavoli all’aperto dei numerosi bar per le colazioni e gli aperitivi.

 

 

Suggerimenti

Prendetevi il tempo giusto per poter apprezzare pienamente questo bellissimo tour. Fermatevi spesso a osservare il panorama, sempre diverso, e addentratevi nei piccoli borghi che incontrate lungo il percorso.

Concedetevi soste per caffè, gelati, pasticceria, birre artigianali, insalate e taglieri di prodotti locali, vi aiuteranno a farvi conoscere meglio l’isola e  l’ospitalità degli isolani.

Lascia un commento

Articoli correlati

Capalbio Scalo, Ansedonia, Feniglia

Un bellissimo giro tra mare, laguna e pineta. Adatto a tutti, è una occasione per scoprire due tesori naturalistici dell’Argentario: La Riserva Naturale della Feniglia e quella del Lago di Burano, nei pressi di Capalbio Scalo. Bella esperienza treno+bici o auto+bici.

Diventa un eroe di Castelluccio
L'Umbria del Grand Tour