Menu

Val d’Orcia – Radicofani, Cetona, Sarteano (Terza tappa del Tour di 3 giorni)

Tappa abbastanza facile, di alleggerimento dopo le due tappe precedenti, che prevede una visita al castello di Radicofani e l'attraversamento del borgo per poi immettersi in una strada priva di traffico che porta a Sarteano, dopo una deviazione per Cetona.

Impegno Fisico
Tecnica
Road Book

La terza tappa del Tour della Val d’Orcia, dall’Agriturismo La Selvella ci riporta a Sarteano.

Si risale a Radicofani e, questa volta si arriva fino alla Fortezza con la sua torre visibile da tutta la Val d’Orcia.

Una breve visita al borgo per poi proseguire in discesa in direzione Sarteano.

La strada, pochissimo frequentata e con un fondo molto buono, è vallonata ma per un lungo tratto corre sul crinale tra la Val d’Orcia e la valle del Paglia prima di costeggiare la montagna che fa da spartiacque (costeggiata anche all’andata ma sull’altro versante) e che ci lascia la vista della Val d’Orcia. A metà strada incontriamo proprio la sorgente dell’Orcia.

Scendendo verso Sarteano, poco prima del borgo, a destra, riprendiamo la strada fatta il primo giorno per pochi km e arrivare al bivio che a sinistra ci porta in discesa fino a Cetona.

Questa ultima stradina è bellissima, in discesa, molto ripida, con tornanti, immersa in una vegetazione lussureggiante che cambia ad ogni curva.

La visita di Cetona è d’obbligo.

Nel nostro caso anche uno spuntino in uno dei bar della piazza. Per tornare a Sarteano da Cetona, bisogna affrontare l’ultima salita che, però, non presenta pendenze proibitive. A Sarteano riprendiamo l’auto e torniamo a casa.

 

Download file: Radicofani-3-tappa.gpx
  • Radicofani (La Servella)
  • Sarteano
  • Cetona
Valutazione del percorso

Percorso abbastanza facile, su strade pochissimo trafficate e un buon fondo asfaltato.

Tre salite non troppo impegnative, la prima per raggiungere Radicofani (impegnativa ma breve la salita fino alla Fortezza), la seconda le sorgenti dell’Orcia e la terza Sarteano dopo essere scesi a Cetona.

Paesaggio bellissimo e appagante.

Bellissima la stradina con tornanti che porta Cetona, immersa in una natura lussureggiante.

Lascia un commento

Articoli correlati

Capalbio Scalo, Ansedonia, Feniglia

Un bellissimo giro tra mare, laguna e pineta. Adatto a tutti, è una occasione per scoprire due tesori naturalistici dell’Argentario: La Riserva Naturale della Feniglia e quella del Lago di Burano, nei pressi di Capalbio Scalo. Bella esperienza treno+bici o auto+bici.

Diventa un eroe di Castelluccio
L'Umbria del Grand Tour